Segni Particolari
Segni Particolari Comunicare Le Arti
Segni Particolari: Comunicare le arti

Posts Tagged ‘Segni Particolari’

Stabat Mater

Posted on timeOttobre 9th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


…ti amo figlio mio e tutta la vita ti ho rincorso ed ora respiro a fatica, ma sono ancora qui…potessi rubarti quei chiodi e trafiggermi io stessa, credi, io lo farei.
Non piange Maria, non cade in ginocchio e solo nella sua intimità sfoga la clausura del suo corpo negato, della sua femminilità  solo immaginata, prigioniera di questo amore immenso che deborda, la soffoca quasi.
Maria madre di Dio, le hanno detto.

locandina dello spettacolo

tagTags: , , , , ,



Infusi con Amina Amici

Posted on timeSettembre 25th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


Amina Amici sarà ospite di Infusi, serie di appuntamenti che hanno per protagonista la danza contemporanea dedicati alle interazioni tra danza e altri linguaggi artistici.

Infusi si inserisce nell’ambito delle Arti in città, progetto dedicato alla relazione fra spazio urbano e cultura contemporanea, promosso dall’ Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Perugia.

Infuso Arancione

Performance di danza contemporanea incentrata sull’interazione tra corpo e musica.

Giovedì 25 settembre, ore 21- Sala di Attesa di Prima Classe della Stazione Ferroviaria Fontivegge (Perugia)

Danza: AMINA AMICI, Alice Gosti, Chiara Michelini, Sara Orselli, Giulia Santini
Musica: Vincenzo Buongiorno, Andrea Rellini
in collaborazione con: Associazione Dance Gallery

Infuso Bianco

Performance di danza contemporanea incentrata sull’interazione tra corpo e immagine.

Giovedì 2 ottobre, ore 21 - luogo da stabilire (Perugia)

Danza: AMINA AMICI, Alice Gosti, Chiara Michelini, Giulia Santini, Cecilia Ventriglia
Foto di: Antonello Turchetti
Musica: Cristiano Arcelli
in collaborazione con: Associazione  Dance Gallery

Infuso Rosso

Performance di danza contemporanea incentrata sull’interazione tra corpo e voce.

Domenica 9 ottobre,ore 21 - Bus terminal Piazza Partigiani (Perugia)

Danza: AMINA AMICI, Eleonora Chiocchini, Morena De Leonardis, Daria Menichetti, Chiara Michelini, Giulia Santini
Voce: Lorenzo Lutteri, Stefania Romagnoli
In collaborazione con Associazione Dance Gallery

tagTags: , , , , , , ,



“ODISSEA, 20 anni for de chesa”

Posted on timeSettembre 23rd, 2008 by useradmin    flagNo Comments


Venerdì 19 settembre 2008 presso la Chiesa di S.Biagio in località Ronzano (Cortona) si è tenuta la lettura di “Odissea, 20 anni for de chesa” che ha inaugurato la produzione dello spettacolo teatrale previsto per luglio 2009.

ODISSEA, 20 anni for de chesa

foto di Sebastiao Salgado

foto di Sebastiao Salgado

testo e regia di

Francesco Trecci

Tratto liberamete dall’Odissea di Omero, di cui segue in modo inconsueto l’alfabeto drammaturgico e la portanza di riferimenti, lo spettacolo è sottolineato dalla scrittura del dialetto in dialogo con quella della poetica contemporanea.

Il confronto degli stili, che è poi la distinzione sociale e mitologica che caratterizza i personaggi, avrà nelle scelte scenografiche e macchine sceniche la sua materia: la disponibilità al surreale, il sapere l’istinto ma non il comando conseguono a non dimenticar di rappresentare il sogno che sta dietro a noi.

Allevatori, fabbri, casalinghe, agricoltori, maestre, meccanici sono gli attori.

“Le frazioni del Comune di Cortona, Ronzano - Fratticiola - Creti, luoghi approdo di materia agricola e, nella permanenza, assieme di comunità consolidate sono la testimonianza manifesta del dialetto Chianino legato a una topologica lettura del mondo attraverso la tradizione del ricordo prorogato.

Tradizione nell’ intento delle comunità, che non vuole essere una comodità filologica di disimpegno ne tanto meno folclorizzarla in manifestazioni museali/crepuscolari ma intende proseguire nella contemporaneità attraverso i suoi parametri di traduzione e confronto.

(Francesco Trecci)

tagTags: , , , , ,



Amina Amici in “Come una Ruga # 2″

Posted on timeSettembre 19th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


Ed io? Io che son carne, cuore e fiato rappreso? Io? Che sono unghie e denti e pelle che si trasforma in cipolla in aceto dissipata? Io che ti ho portato come un tatuaggio, come una ruga? Non piange Maria, non cade in ginocchio e solo nella sua intimità sfoga la clausura del suo corpo negato, della sua femminilità solo immaginata, prigioniera di questo amore immenso che deborda, la soffoca quasi.

Amina Amici

Amina Amici

Terni, Palazzo Primavera, 19 set h21 - 20 set h22.30

Nell’ambito di Es Terni, festival internazionale della creazione contemporanea che si tiene dal 18 al 28 settembre 2008 a Terni, Amina Amici si esibirà in “Come una ruga # 2 “, solo di danza di cui è coreografa oltre che interprete.

Le musiche sono state composte dal M° Bruno de Franceschi, le scenografie allestite da Francesco Trecci e le luci da Luisa Giusti.

“Come una ruga # 2″ è il terzo solo di danza della trilogia “Maria o dell’appartenza”.

Es Terni vedrà protagonista Amina Amici anche il  25 - 26 settembre, presso CMM Studio C (Terni)

“RAMI come quando fuori piove”

da un’idea di Giorgio Rossi

creato e danzato da Amina Amici, Sara Simeoni, Emanuel Rosenberg, Giorgio Rossi

coproduzione Sosta Palmizi e La Corte Ospitale

tagTags: , , , ,



“LIVIA” monologo sulla fatica dell’amor…

Posted on timeAgosto 26th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


Il 24 agosto 2008, a Rocca Sinibalda, nel giardino di Casa Clementi, secondo appuntamento con la rassegna di musica e teatro “Suonava Rosamunda”.

Accompagnata da Bruno de Franceschi (piano), Leonardo Ramadori (percussioni), Cristiano Tortoioli (contrabbasso), Silvia Paoli si è esibita in “LIVIA” monologo di cui è autrice.

Livia è una giovane donna, sui trent’anni. Lavora, organizza la sua vita al meglio, tenendosi “al passo con i tempi” e le consuetudini rituali di tutti o molti. La sua è ancora una vita vuota, o meglio, non ancora completata in un “progetto d’amore”.

L’ilarità che attraversa tutto il testo, secondo le convenzioni della commedia all’italiana da Ruzante ai giorni nostri, si contrappone spesso a momenti di malinconia, che rendono la narrazione ed il racconto giocosi ed intimi. Silvia Paoli, diplomata presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi”di Milano, interpreta agilmente varie figure e tipologie popolari: l’amica un poco scema ma sincera, l’estetista che tutto sa e controlla, il maestro di yoga, la vecchia sgamata ed acida, l’uomo che con adulazione approfitta di lei.

Un pubblico divertito ha fatto da cornice alla performance.

tagTags: , , , , , , , , ,



RSS feeds:

Search: