Segni Particolari
Segni Particolari Comunicare Le Arti
Segni Particolari: Comunicare le arti

Posts Tagged ‘rocca sinibalda’

L’IMPROVVISAZIONE VOCALE

Posted on timeAgosto 28th, 2008 by useradmin    flag(1) Comment


Gli allievi, in una delle prime lezioni, affrontano il tema dell’ improvvisazione.

“Due  in uno”: ascoltare l’altro, accoglierlo e lasciarsi trasportare. Ecco, improvvisare vuol dire mescolare il materiale!

Tutto questo provoca un momento di forte intensità in cui le voci degli allievi si fondono e si lasciano andare a suoni suggestivi.

Le lezioni diventano sempre più coinvolgenti anche se le difficoltà da affrontare non sono poche: misurarsi con la musica ed imparare a leggerla ritmicamente, metterci dentro la recitazione ed il corpo, non dimenticare la necessità di comunicare e quindi narrare. Tutto questo richiede impegno e massima concentrazione!

tagTags: , , , , , , , ,



“LIVIA” monologo sulla fatica dell’amor…

Posted on timeAgosto 26th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


Il 24 agosto 2008, a Rocca Sinibalda, nel giardino di Casa Clementi, secondo appuntamento con la rassegna di musica e teatro “Suonava Rosamunda”.

Accompagnata da Bruno de Franceschi (piano), Leonardo Ramadori (percussioni), Cristiano Tortoioli (contrabbasso), Silvia Paoli si è esibita in “LIVIA” monologo di cui è autrice.

Livia è una giovane donna, sui trent’anni. Lavora, organizza la sua vita al meglio, tenendosi “al passo con i tempi” e le consuetudini rituali di tutti o molti. La sua è ancora una vita vuota, o meglio, non ancora completata in un “progetto d’amore”.

L’ilarità che attraversa tutto il testo, secondo le convenzioni della commedia all’italiana da Ruzante ai giorni nostri, si contrappone spesso a momenti di malinconia, che rendono la narrazione ed il racconto giocosi ed intimi. Silvia Paoli, diplomata presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi”di Milano, interpreta agilmente varie figure e tipologie popolari: l’amica un poco scema ma sincera, l’estetista che tutto sa e controlla, il maestro di yoga, la vecchia sgamata ed acida, l’uomo che con adulazione approfitta di lei.

Un pubblico divertito ha fatto da cornice alla performance.

tagTags: , , , , , , , , ,



L’ARRIVO A GULLEN

Posted on timeAgosto 24th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


“… immaginate una piccola stazione ferroviaria di un piccolo paese, Gullen…”

La lettura del libretto di “Claire” è stato il primo passo che gli allievi hanno affrontato al loro arrivo. Le pagine scorrono, piano nasce il racconto ed i personaggi prendono vita.

Bruno de Franceschi ed Elena Arcuri guidano i ragazzi nella lettura del libretto

Bruno de Franceschi ed Elena Arcuri guidano i ragazzi nella lettura del libretto

Claire Zachanassian, protagonista dell’opera, appare assoluta, cinica, distaccata anche da se stessa, dal fascino malvagio e sinistro.

Nelle parole di Bruno de Franceschi, che insieme ad Elena Arcuri ha guidato i ragazzi nella lettura del testo, prende forma l’idea di teatro che qui si vuol fare. È il teatro musicale dove la voce è la materia su cui lavorare.

Musica, ritmo, canto. L’obiettivo: dotare gli allievi di un “saper fare”: non permettere al senso di prendere il sopravvento e scoprire in un ritmo quante intenzioni poter esprimere.

tagTags: , , , , , ,



CLAIRE

Posted on timeAgosto 24th, 2008 by useradmin    flagNo Comments


Dal 20 agosto al 7 settembre 2008 il centro internazionale di formazione artistica Rosamunda ospita uno stage di produzione/formazione che affronta un lavoro musicale, un’opera, un radiodramma: CLAIRE.

Il lavoro è condotto da M° Bruno de Franceschi, Elena Arcuri, Leonardo Ramadori, Andrea De Luca e coinvolge attori, danzatori, cantanti provenienti dalle scuole d’arte italiane.
L’opera è liberamente tratta da “La visita della vecchia signora” di F. Durrenmatt, su libretto e musica originale del compositore, direttore d’orchestra M° Bruno de Franceschi.

Claire nasce come un radiodramma a puntate, ma al contempo è eseguito live con scenografia pensata come fosse l’interno di una sala di registrazione della radio anni ‘50, dove i rumori delle ambientazioni vengono eseguiti dagli stessi esecutori.

Lo spettacolo debutterà al teatro Morlacchi nel 2009 e sarà eseguito da Tacitevoci Ensemble (con Elena Arcuri nella parte di Claire Zachanassian), Tetraktis Percussioni, Kandinsky Quintetto.

tagTags: , , , , , , ,



RSS feeds:

Search: